Speciale marzo: buono del valore di 40 euro. Usa il codice sconto FIRSTLOVE40 direttamente nel carrello

GHISANATIVA: pentole, piastre, griglie e bruciatori in ghisa nuda, naturalmente antiaderenti

Scacciata di bietole e patate

A Catania si direbbe scacciata di “segale e patate”.

A Catania si sa, le scacciate sono il must dell’autunno e dell’inverno. Torte salate golose e sfiziose a base di pasta lievitata, sono il salva cena perfetto di una serata in famiglia o con amici.

Piatto povero della tradizione, simbolo delle festività natalizie, esistono in tantissime versioni, sempre realizzate con verdure di stagione o formaggio pecorino fresco senza sale, che altro non è che la famosa “tuma” siciliana.

Ogni famiglia ha un modo proprio di realizzare le scacciate, così come ha le sue versioni preferite.

In questa ricetta la prepareremo con bietole coltivate (potrete sostituire con le selvatiche) e patate, realizzando o una deliziosa torta salata che piacerà a tutti e la cuoceremo nella nostra adorata piastra in ghisa naturale, che ci regala una cottura simile a quella che potremmo realizzare nel forno a legna.

Pronti allora a seguirmi in cucina? Andiamo a divertirci

Indicazioni di base per la realizzazione della ricetta

  • Tempo di preparazione: 2 ore e 30 minuti
  • Tempo di cottura: 1 ora e 15 minuti
  • Porzioni: 5-8
  • Difficoltà: bassa
  • Costo: economico

Ingredienti

  • 600 g semola rimacinata di grano duro
  • 450 g acqua
  • 3,5 g lievito di birra secco
  • 10 g zucchero
  • 14 g sale
  • 30 g olio extravergine d’oliva
Per il ripieno
  • 600 g biete
  • 600 g patate
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 g cipolla
  • 80 g formaggio tipo grana o parmigiano, da solo o mischiato al pecorino
  • 300 g formaggio a pasta filata o tuma
  • pepe nero q.b.
  • olio extravergine d’oliva

Metodo di preparazione

Raccogli la farina in una ciotola, aggiungi poca acqua (sempre tiepida) e il lievito, mescola per scioglierlo.
Unisci lo zucchero, l’olio, e ancora un po’ d’acqua, mescola e finisci con il sale e l’ultima parte d’acqua.
Lavora in ciotola fino ad ottenere un composto elastico e uniforme, ti basterà portare i lembi dall’esterno verso il centro.
Ribalta la pasta formando una palla e riponi al caldo a lievitare fino al raddoppio. Dovrebbero bastare 2 ore.
Prima che la pasta lieviti, pulisci le biete, privale delle foglie esterne e più vecchie, sciacquale e scolale. Tagliale quindi a pezzetti, facendo soprattutto attenzione alle parti bianche che dovrai tagliare più finemente.
Salta le bietole in padella per qualche minuto, dopo averle aggiustate di olio e di sale.
Pela le patate e la cipolla, sciacquale e affettale sottilmente, preferibilmente con una mandolina.

A pasta lievitata, prendi una metà e senza sgonfiarla troppo, ricava una sfoglia spessa circa mezzo centimetro.
Ungi una teglia con olio extravergine d’oliva e ricopri con la sfoglia che hai tirato.
Per la cottura meglio utilizzare una piastra in ghisa naturale. La piastra in ghisa garantisce una cottura simile a quella che otterreste nel forno a pietra, lenta e costante e il tutto migliora il gusto del prodotto finito.
Distribuisci le patate e la cipolla sulla sfoglia, continua con le verdure saltate, il formaggio grattugiato, sale, pepe, olio quanto basta e formaggio a pasta filata.
Stendi una sfoglia con il resto dell’impasto e copri il ripieno, tirala in modo che i margini coincidano con la sfoglia sotto, taglia la parte che abbonda con le forbici, senza scoprire assolutamente il ripieno e sigilla i bordi, arrotolando i margini verso l’interno.
Bucherella con i rebbi della forchetta, questo permetterà la fuoriuscita del vapore durante la cottura e
cuoci in forno statico a 170°C per 1 ora e 15 minuti, coprendo con alluminio qualora vedeste che la scacciata si sta scurendo troppo.
Sforna, copri con una tovaglia da cucina ripiegata e lascia riposare almeno un’ora al caldo prima di tagliarla.
Dividete la scacciata e servitela calda ma non fumante, è ottima comunque anche da tiepida o a temperatura ambiente.
Con l’impasto avanzato, qualora dovesse avanzarne, prepara una focaccina.

Scacciata di biete e patate

Mamma, moglie e blogger. Ho un mio blog su Giallo Zafferano e cucino piatti semplici come le faresti tu. Ho scritto il primo ebook di ricette Ghisanativa e ne sono molto orgogliosa. L’hai scaricato?

Cercami su Instagram @ilcaldosaporedelsud e su Facebook.

La ricetta è realizzata su

error: Content is protected !!