Speciale marzo: buono del valore di 40 euro. Usa il codice sconto FIRSTLOVE40 direttamente nel carrello

GHISANATIVA: pentole, piastre, griglie e bruciatori in ghisa nuda, naturalmente antiaderenti

Clafoutis ai fichi per due

Hai mai sentito parlare del dolce di origine francese denominato ‘clafoutis’? Oggi è un dolce facile da realizzare che si prepara con frutta fresca di stagione, una ricetta al forno che piace a grandi e piccini. L’origine di questo dolce è antichissimo e pare risalga a una regione francese, quella del Limousin che si narra vanti le ciliegie più belle e succose della Francia. Questo dolce nasce proprio con le ciliegie e veniva gustato dai contadini durante una pausa di lavoro. Il nome del dolce ha un’etimologia dibattuta: secondo alcuni deriva da clafir ovvero “guarire” o “riempire”. Per altri, l’origine del Clafoutis si lega al termine latino clavum figere, che significa “conficcare un chiodo”, riferendosi al modo in cui le ciliegie si schiacciano nell’impasto. Infatti, in origine pare non si togliesse nemmeno l’ossicino per evitare di disperdere il succo della ciliegia nell’impasto.
Nel corso del tempo sono state perfezionate diverse ricette e versioni del clafoutis, tanto che oggi è diventato un dolce per qualsiasi stagione, in quanto al posto delle ciliegie viene utilizzato qualsiasi tipo di frutta, purché fresca e molto matura. Alice, in questo post, condivide con noi la sua versione perfettamente bilanciata su Ghisanativa

Ingredienti per una pentola di 16 cm di diametro

  • 250 ml di latte fresco intero
  • 120 g di zucchero semolato
  • 45 g di farina 00
  • 45 g di burro fuso
  • 30 g di fecola di patate
  • 6 fichi freschi
  • 3 uova medie
  • 1 cucchino di scorza di limone
  • un pizzico di sale

Metodo di preparazione

Preriscaldate il forno a 150°, inserendo fin da subito la pentola Ghisanativa fin da subito.

In una ciotola capiente inserite le uova, lo zucchero, il latte, il pizzico di sale e la scorza di limone, lavorate bene gli ingredienti con una frusta a mano, poi inserite farina e fecola precedentemente setacciate sempre mescolando.

Lavate e asciugate i fichi, che manterrete con la buccia, e tagliateli in spicchi o a rondelle. Tenete da parte.

Estraete la pentola con un guanto da forno, alzate la temperatura a 175°. Ungete bene la padella utilizzando parte del burro fuso e aiutandovi con un pennello da cucina: il contatto diretto del cibo è sicuro poiché la padella è interamente in ghisa e senza rivestimenti. Il burro ci aiuterà per l’antiaderenza.

Versate il burro fuso rimasto nell’impasto e amalgamate bene. Versatelo nella padella metà degli spicchi di fico, posizionandoli a raggiera sul fondo dello stampo, poi ripetete l’operazione creando un secondo strato. Versate delicatamente il composto a base di uova e latte. Maneggiando la padella sempre con guanti da forno, infornate e cuocete circa 30 minuti.

Estraete la padella , lasciate riposare qualche istante il clafoutis e servitelo tiepido con una spolverizzata di zucchero a velo.

Claufotis di fichi
Alice Parretta

Alice Parretta

Ci sono incontri che ti cambiano la vita, quello con la pasticceria ha cambiato la mia.

Nata e cresciuta a Firenze, dopo aver dedicato gli anni di studio a percorsi molto differenti nell’ambito della psicologia e dello sport, si imbatte per caso con i forni e fornelli e scopre la sua vera passione: la pasticceria!
Dopo una iniziale formazione da autodidatta, frequenta corsi di base in alcune scuole fiorentine per poi conseguire il diploma presso l’Accademia Italiana Chef di Bologna, settore pasticceria.
Ama profondamente i libri, i gatti e i carboidrati.
“Il Dolce Di Alice” è il nome del mio blog e dei miei profili social dove pubblicizzo la mia attività come chef pasticcera a domicilio e come formatrice di primo livello che svolgo nella realtà fiorentina.

Questa ricetta è realizzata su

error: Content is protected !!