Speciale marzo: buono del valore di 40 euro. Usa il codice sconto FIRSTLOVE40 direttamente nel carrello

GHISANATIVA: pentole, piastre, griglie e bruciatori in ghisa nuda, naturalmente antiaderenti

Carciofi alla romana

carciofi alla romana sono un famoso contorno, tipico della cucina laziale, che si prepara in tegame con aglio, prezzemolo e mentuccia. oggi riproponiamo la ricetta della tradizione laziale per te con il nostro chef.

Per mondare i carciofi, riempi una ciotola di acqua e aromatizzala con un limone spremuto: serve a non farli annerire, cioè ossidare, dopo che sono stati tagliati.

Prendi ogni carciofo e taglialo circa un centimetro (o più, dipende dai carciofi) del gambo (se c’è, a volte, li vendono senza gambi) e gettalo. Poi preggia la testa per eliminare le spine, pareggia anche se il carciofo è senza spine. Incomincia a eliminare le brattee (foglie più esterne), dure e amare una a una.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 limone spremuto per mondare i carciofi e acqua
  • 8 carciofi
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo tritato q.b.
  • 3 foglie di mentuccia
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Metodo di preparazione

Monda (vedi sopra come) 8 carciofi romani lasciandoli interi, aprili leggermente per levare la barba interna e lascia circa 4 cm di gambo, pelandolo. Tornisci la base.

Monda uno spicchio di aglio, un mazzetto di prezzemolo e alcune foglie di mentuccia, tritali insieme e farcisci i carciofi con il trito. Richiudi i carciofi e ponili a testa in giù in una casseruola alta, che li contenga appena.

Salali e versaci sopra due parti di brodo vegetale e una parte di olio in modo da coprirli a filo.

Coprili e cuoci in forno a 160°C per circa 40 minuti.

L’acqua dovrà evaporare completamente.

Se fossero cotti ma ci fosse ancora acqua sul fondo, scoperchia negli ultimi minuti.

Regola infine di sale e di pepe.

Servili sia caldi sia freddi.

Nota bene: si possono cuocere anche su gas/induzione ma ciò deve essere fatto a calore bassissimo facendo attenzione a scaldare un pochino la pentola prima di mettere carciofi e liquido al suo interno.


Matteo_Chef-del-benessere

Matteo Bellini

“Mi diplomo all’Accademia Internazionale di Cucina Italiana (ALMA) di Gualtiero Marchesi a Colorno (PR) qualche anno fa.
In questi oltre vent’anni di amore per la cucina ho lavorato in molte realtà: dai pub alle cucine stellate, dalle catene ai ristoranti tradizionali, dai catering agli eventi privati dando valore ad ogni esperienza svolta con passione in cucina. Sono poi diventato docente di cucina per numerosi istituti italiani tenendo corsi anche per la Regione Veneto, nelle navi da crociera e in moltissimi circoli e in scuole di cucina private.
Pioniere dei Personal Chef in Italia, sono conosciuto come CuocoPersonale e owner del progetto “Chef del Benessere”.
Oggi sono papà, Chef, formatore di cucina, consulente e scrittore “del gusto.”

Questa ricetta è realizzata su

error: Content is protected !!